Passaporti mortuari

Passaporti mortuari

Cos’è il passaporto mortuario
L’agenzia di Onoranze Funebri Lo Conte di Ponte Buggianese (Pistoia) provvede alla redazione del documento di trasporto per il trasferimento delle salme al di fuori del territorio italiano.
Tale documento, il passaporto mortuario, deve obbligatoriamente accompagnare il feretro che lascia il territorio nazionale.
A richiederlo sono i parenti del defunto o l’agenzia di onoranze funebri delegata, a rilasciarlo è il Comune in cui la persona è deceduta.
Il tipo di documentazione necessaria all’istanza di richiesta del passaporto mortuario varia a seconda del paese di destinazione del feretro.

La documentazione per paesi aderenti alla Convenzione di Berlino
Se la destinazione è uno dei paesi aderenti alla Convenzione di Berlino, ossia Germania, Belgio, Cile, Egitto, Portogallo, Francia, Svizzera, Cecoslovacchia, Turchia, Austria, Zaire, Messico, Romania occorre presentare:
- istanza con marca da bollo
- permesso per seppellire la salma rilasciato dal Comune di decesso
- estratto dell’atto di morte
- certificato della ASL attestante il trattamento antiputrefattivo del corpo, l’incassatura della salma a norma di legge e il decesso non imputabile a malattie infettive
- passaporto mortuario
 
La documentazione per paesi aderenti alla Convenzione di Berlino
Per i trasporti verso paesi non aderenti alla Convenzione invece è necessario:
- istanza di richiesta con marca da bollo
- permesso di seppellimento
- estratto dell’atto di morte
- certificato ASL attestante il trattamento antiputrefattivo del corpo, l’incassatura della salma e il decesso non imputabile a malattia infettiva
- passaporto mortuario
- nulla osta del paese di destinazione per l’ingresso della salma
- comunicazione di rilascio del passaporto mortuario della Prefettura di frontiera
passaporti e pratiche funebri
Share by: